loading page

Bioreattori a membrana e processi elettrochimici per il trattamento avanzato delle acque reflue
  • Fabiana Romano
Fabiana Romano
Tecnologie per l'ambiente
Author Profile

Abstract

Nell'ambito del trattamento delle acque reflue, di grande utilizzo per la degradazione della sostanza organica è il Bioreattore a Membrana (MBR),problematica di questo reattore è la formazione di fouling sulla membrana. La capacità di fouling della biomassa di un MBR è fortemente influenzata dalla presenza di colloidi e macromolecole (EPS) e altre sostanze organiche non biodegradate o inorganiche in concentrazioni tali da permettere la precipitazione dei relativi Sali sulla superficie delle membrane. L’ EPS, Extracellular Polymere Sub-Stances, si compone di polisaccaridi, proteine, acidi nucleici e lipidi.  È stato mediato un confronto tra un semplice MBR ed un MBR sottoposto ad un campo elettrico, e-MBR. La presenza del campo elettrico influisce in maniera significativa sulla rimozione del biofilm, patina gelatinosa che viene a formarsi sulla membrana del reattore. Lo sviluppo del biofilm avviene a seguito del Quorum Sensing, canale di comunicazione tra i batteri. Inoltre, i risultati ottenuti dall'applicazione di un campo elettrico al bioreattore a membrana mostrano, in concomitanza del processo, anche la rimozione di quelli che sono i contaminanti emergenti.