loading page

Misura degli odori: standard europei e giapponesi a confronto        
  • Maria Ciarmiello
Maria Ciarmiello
Tecnologie per l'ambiente
Author Profile

Abstract

Gli odori costituiscono uno dei più rilevanti aspetti negativi di impatto ambientale relativi agli impianti di trattamento delle acque reflue e smaltimento dei rifiuti.
Dunque, è necessario misurare e valutare le emissioni odorigene attraverso delle metodologie standardizzate.  
Esistono due metodi principali per la misurazione degli odori.
Un metodo comporta la valutazione dell'indice odorigeno da parte di un gruppo di persone, metodo standardizzato e sviluppato in Giappone più di 40 anni fà.
L'altro metodo misura la concentrazione di odore tramite olfattometro dinamico secondo la norma europea EN13725:2003.
Per poter studiare la relazione fra gli indici odorigeni sono stati raccolti campioni di odore da un impianto di trattamento di acque reflue.
Gli odori sono stati valutati attraverso entrambi i metodi citati utilizzando un campionamento mensile, che è stato effettuato per  8 mesi consecutivi.
I risultati hanno mostrano una forte correlazione tra i due metodi.

Peer review timeline

23 Apr 2020Submitted to Tecnologie per l'ambiente
06 May 2020Editor invited a reviewer
06 May 2020Editor invited a reviewer
06 May 2020Editor invited a reviewer
07 May 2020Review Report #1 received
07 May 2020Review Report #3 received
05 Jun 2020Reviewer #2 has been removed by the editor
05 Jun 2020Published in Tecnologie per l'ambiente