loading page

Rimozione dei contaminanti ambientali mediante applicazione di processi ultrasonici ed adsorbimento su carboni attivi: una tecnologia innovativa
  • Roberta Amendola
Roberta Amendola
Author Profile

Abstract

La rimozione di contaminanti ambientali dal nostro sistema idrico continua ad essere prioritaria, in quanto tali sostanze hanno impatti negativi sull’ambiente e sulla salute umana. Tra le tecniche più diffuse per la rimozione di materia organica presente nelle acque reflue, vi sono i processi di ossidazione avanzata, ed in particolare l’adsorbimento mediante carbone attivo granulare.  Studi recenti hanno scoperto come l’utilizzo di processi ad ultrasuoni (US) migliori l’adsorbimento per molti contaminanti ambientali. Nel presente lavoro vengono descritte le indagini condotte per esaminare e valutare l’efficacia del processo di adsorbimento del fenolo, scelto come indicatore di materia organica, mediante carbone attivo granulare (GAC), in assenza e in presenza di ultrasuoni. I risultati ottenuti dimostrano come l’utilizzo combinato di carbone attivo granulare e di ultrasuoni migliori l’adsorbimento del fenolo, in quanto garantisce un tasso di adsorbimento più elevato e una maggiore rimozione della sostanza organica. Ulteriori sviluppi scientifici, inoltre, danno conferma di come l’impiego di irradiazioni ultrasoniche combinate con l’azione del carbone attivo granulare, e con diverse tecnologie, migliori drasticamente la rimozione di contaminanti ambientali dalle acque reflue, garantendone la depurazione e il riutilizzo.

Peer review timeline

20 Nov 2020Submitted to Tecnologie per l'ambiente
20 Nov 2020Editor invited a reviewer
20 Nov 2020Editor invited a reviewer
20 Nov 2020Editor invited a reviewer
21 Nov 2020Review Report #1 received
30 Nov 2020Review Report #3 received
16 Dec 2020Reviewer #2 has been removed by the editor
16 Dec 2020Published in Tecnologie per l'ambiente