loading page

Le indagini dirette a supporto della caratterizzazione dei siti contaminati
  • simone bisogno
simone bisogno
Tecnologie per l'ambiente
Author Profile

Abstract

Le indagini ambientali sono un insieme di analisi effettuate sulle diverse matrici ambientali ossia acqua, aria e suolo appartenenti a un determinato luogo. L’obiettivo è quello di individuare un’eventuale contaminazione (superamento concentrazione soglia di contaminazione: CSC) e i conseguenti livelli di inquinamento della stessa, in modo da promuovere interventi di bonifica e riqualificazione ambientale. Le indagini possono essere condotte mediante due tipologie: dirette o indirette.  Nel presente articolo vengono citati aspetti dell’indagine diretta le quali a loro volta si suddividono in due categorie: geognostiche e di caratterizzazione della contaminazione. A disciplinare le diverse indagini e le diverse procedure amministrative degli interventi di bonifica sono: l’All. 2, Titolo V, Parte IV del D. Lgs. 152/2006, il ‘"Piano di indagini ambientali’" e il DM 471/99 che fornisce le informazioni riguardo la localizzazione dei punti di campionamento e il numero minimo di sondaggi da effettuare (sostituito dalla normativa vigente). Viene, inoltre, citato e mostrato un caso studio nel comune di Cernusco sul Naviglio (MI) riguardante la caratterizzazione dello stato chimico, morfologico ed ambientale dei terreni costituenti l'area in esame.

Peer review timeline

21 Apr 2020Submitted to Tecnologie per l'ambiente
23 Apr 2020Editor invited a reviewer
23 Apr 2020Editor invited a reviewer
25 Apr 2020Editor invited a reviewer
01 May 2020Review Report #2 received
01 May 2020Review Report #1 received
15 May 2020Review Report #3 received
15 May 2020Editor invited a reviewer
20 May 2020Review Report #4 received
29 Jun 2020Published in Tecnologie per l'ambiente
Domenico Giaquinto posted a review
A document by Domenico Giaquinto, written on Authorea.
Laura Borea posted a review
Il lavoro, nel complesso, risulta essere ben strutturato e molto schematico, comprensivo di spunti interessanti come ad esempio i differenti testi e manuali da poter consultare oltre alla normativa vigente e vantaggi/svantaggi delle indagini.  Sarebbe interessante considerare ed evidenziare le criticità pratiche che si incontrano durante questa tipologia di indagini, mettendo a confronto almeno due casi studio tra di loro.  Di seguito, nello specifico, i possibili spunti di miglioramento ed i piccoli errori riscontrati nell'articolo. Abstract:Riga 6:  "Vengono citati aspetti dell’indagine diretta le quali (i quali)
Laura Borea posted a review
Il contenuto dell'articolo affronta la parte relativa all'approfondimento tematico in maniera corretta. Manca purtroppo la maggior parte dei contenuti sul caso studio: un suggerimento potrebbe essere quello di far riferimento magari ad un diverso caso studio che riporta maggiori informazioni. Un altro piccolo suggerimento è quello di inserire qualche citazione in più facendo riferimento anche ad articoli scientifici che trattano la tematica in esame, in maniera tale da migliorare anche la bibliografia.ABSTRACTE' ben strutturato. Inserire solo qualche informazione in più sul caso studio, per
Domenico Giaquinto posted a review
Individuare un titolo meno "banale"Nell'abstract:Dopo le tipologie di indagini inserire la normativa di riferimento. In questo caso citerei solo il d.lgs. 152/2006 in quanto il DM 471/99 non è più cogente.In ultimo riportare gli obiettivi del lavoro.Nell'introduzione Inquadrare il piano di indagini nella caratterizzazione del sito.Anche in questo caso citerei il DM 471/99 solo per confronto non riportando tutti i punti.eliminare le parole <<con nome>>.Nel paragrafo Indagini diretteRiformulare il paragrafo individuando i criteri di campionamento, inserire poi la distinzione tra le indagini geognostiche e quelle